[ governissimo-770x513.jpg ]

Trasporto nel decreto del fare

Le misure per il rilancio economico, in particolare riferimenti riguardo le infrastrutture e trasporti nonchè manutenzione delle reti e piano nazionale per la sicurezza stradale e aumento della produttività nei porti

Il decreto del fare, fortemente voluto dal governo Letta, è un tentativo per attivare concretamente misure urgenti per il rilancio economico, o comunque un tentativo per far sì che si possano realmente attuare processi che mettono in moto il meccanismo di una timida crescita

Normativa
 [ Misure urgenti nel decreto del fare ]
Gli obbiettivi principali del provvedimento mirano fortemente a sostenere il flusso del credito alle attività produttive, anche diversificando e migliorando l'accesso ai finanziamenti e proseguire la liberalizzazione nel settore dei servizi e migliorare la capacità infrastrutturale, incluso il settore dei trasporti. Il tema delle infrastrutture è considerato in particolare dagli articoli 18 e 19, il primo dei quali, al fine di consentire nel 2013 la continuità dei cantieri in corso ( espressamente elencati in norma), prevede l’istituzione, nello stato di previsione del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, di un Fondo con una dotazione complessiva pari a 2.069 milioni di euro, ripartita nel quinquennio 2013-2017, la cui copertura è assicurata attraverso la riduzione delle risorse di diverse disposizioni di spesa, tra cui le dotazioni finanziarie previste per la definizione dei rapporti contrattuali stretto di Messina, per il Trattato di amicizia Italia – Libia, quelle relative alla realizzazione della nuova linea AV/AC Torino Lione, ed altre.
 
Il decreto è stato approvato alla Camera dei deputati (decreto-legge n.69 del 2013)
  Enrico Letta presidente del consiglio in italia anno 2013
Enrico Letta presidente del consiglio (2013)

 

Misure per l'aumento della produttività nei porti

Per quanto concerne i trasporti, l’articolo 22 concerne la materia portuale, con la modifica della disciplina in materia di dragaggi – consentendo ad esempio la reimmissione nei siti idrici di provenienza ovvero l’utilizzazione per il rifacimento degli arenili anche dei materiali dei dragaggi che non presentino, come invece ora richiesto, caratteristiche analoghe al fondo naturale del sito di prelievo – e con misure in materia di autonomia finanziaria delle autorità portuali, prevedendo: a) l’innalzamento da 70 milioni di euro annui a 90 milioni di euro annui del limite entro il quale le autorità portuali possono trattenere la percentuale dell’uno per cento dell’IVA riscossa nei porti; b) la destinazione delle risorse anche agli investimenti necessari alla messa in sicurezza, alla manutenzione e alla riqualificazione strutturale degli ambiti portuali. L’articolo 23, interviene sul Codice della nautica da diporto, modificando alcune delle disposizioni che regolano le attività di noleggio occasionale di durata complessiva non superiore a 40 giorni ed, in ambito fiscale, esentando dal pagamento della tassa le unità da diporto con lunghezza fino a 14 metri e riducendone l’ammontare per le imbarcazioni di lunghezza compresa tra i 14 e i 20 metri. In materia di sistema ferroviario intervengono tra le altre due disposizioni: la prima (articolo 18), che consente la contrattualizzazione degli interventi in materia di sicurezza ferroviaria immediatamente cantierabili nelle more dell’approvazione del contratto di programma parte investimenti 2012-2016, (per l’importo già disponibile di 300 milioni); la seconda (articolo 24), che interviene invece in materia di regolamentazione del trasporto ferroviario.


Commenti
Link Correlati
Scritto da Varriale Pasquale pubblicato in Normativa

Decreto del fare ( 0 Commenti )

Invia un Commento


Nome (diventerà testo cliccabile oppure marcato)

Sito Web (Non scrivere http:// Es. www.taxxi.it)

Commento (scrivi qui il tuo commento)

E-Mail (scrivi un indirizzo valido)

Immagine (scrivi le lettere che vedi)
  

Invia un Pingback ad un altro sito


Invia un Trackback in questa pagina web


Normativa: Altri articoli correlati

02 Agosto 2014
Le città metropolitane in Italia
18 Luglio 2014
Valorizzazione del Patrimonio
15 Luglio 2014
Regolamento Taxi
25 Luglio 2013
Il rilancio economico nel decreto del fare
02 Dicembre 2012
Area Comprensiorale per i Taxi
21 Marzo 2012
Licenze taxi decideranno i Comuni
14 Marzo 2012
Sanzioni disciplinare per alcuni tassisti
29 Febbraio 2012
Liberalizzazione delle licenze taxi
24 Febbraio 2012
Tariffe Taxi Rimini troppo elevate
15 Febbraio 2012
Controlli per Tassisti e autovetture Taxi
15 Dicembre 2011
Liberalizzazione Taxi in Italia
23 Gennaio 2011
Cambiano le regole per gli Yellow Cab
23 Gennaio 2011
Credito di imposta taxi per l'anno 2010
 Decreto del fare
TrackBack

Posteggi Taxi

Trova i posteggi taxi di varie città e quartieri

Posteggi Taxi

Sharing Taxi

Servizio taxi per condividere corse e risparmiare soldi

www.taxxi.it

Prenota il Taxi

Prenota il taxi direttamente dal sito web ufficiale

www.taxxi.it

Tariffe Napoli

Il tariffario che determina i costi delle corse taxi

www.taxxi.it

Pubblicità Taxi

Scopri come puoi richiedere una pubblicità sul taxi

www.taxxi.it

Informazioni Turistiche

Tour Costiera Amalfitana