Tour Costiera Amalfitana

Una delle corse in taxi (e parliamo di corse taxi con tariffe predeterminate) più belle ed interessanti dal punto di vista turistico paesaggistico è sicuramente il tour costiera che prevede un bel giro nelle località della costiera amalfitana e sorrentina quali Ravello, Amalfi, Positano e Sorrento. Il Tour prevede la partenza in mattinata e il rientro in giornata.
La corsa taxi Tour Costiera ha una durata che va dal mattino fino al rientro in giornata e sono previste diverse soste per ammirare e immortalare il panorama mozzafiato della costiera amalfitana e sorrentina.
I primi frequentatori della Costiera Amalfitana risalgono all'età Mesolitica, essi erano nomadi e hanno lasciato tracce nella grotta La Porta nella località Positano. Successivamente la Costiera Amalfitana fu frequentata anche da Greci e Fenici che facevano spesso scalo tra Minori e Vietri sul Mare e sull'isola Li Galli. Secondo storici antichi la prima città della Costiera Amalfitana fu Marcina ossia l'attuale Marina di Vietri, fu costruita dagli Etruschi nell'VIII secolo a.c. Con l'avvento dei Romani in seguito la Costiera Amalfitana fu popolata proprio dall'Imperatore Tiberio che trasferì la propria corte tra le località di Minori, Amalfi, Positano, Li Galli e la stessa Capri.
 La Locanda del Fiordo La Locanda del Fiordo
Nel IV secolo a.c. nacque la città di Scala (Cama), una leggenda racconta di una spedizione Romana diretta a Costantinopoli la quale dopo un lungo naufragare giunse in Costiera Amalfitana e proprio qui fondò la città di Scala e successivamente le attuali località della Costiera Amalfitana quali Amalfi, Atrani e Ravello.

In seguito con le stragi dei Barbari molti profughi provenienti da Nuceria Alfaterna, Pompei e Stabiae trovarono rifugio proprio in Costiera Amalfitana. Con la proclamazione del Regno d'Italia da parte dei Goti nella Costiera Amalfitana i Bizantini resistevano a Vandali e Unni. Fu proprio per merito dei Bizantini che i Goti furono annientati. Terminato comunque il tempo dei Goti a loro posto si insediarono i Longobardi i quali concordarono con Bisanzio che le aree interne della Costiera Amalfitana andavano ai Longobardi mentre le coste restavano al ducato Bizantino di Napoli. In questo scenario vediamo quindi il Ducato di Benevento (Longobardi) e il Ducato Bizantino spesso in confitto per accaparrarsi località di confine della Costiera Amalfitana come per esempio Capua o Salerno. Approfittando di questi conflitti i territori della Costiera Amalfitana si proclamarono Stato Autonomo con Amalfi Capitale.
 Isole Li Galli Isole Li Galli, arcipelago del Comune di Positano (Gallo Lungo, La Rotonda e Dei Briganti)
Questo però non fu ben visto dai Longobardi di Salerno che invasero la Costiera Amalfitana in particolare Amalfi e deportarono gran parte della popolazione a Salerno. Questo stato di cose durò pochi mesi e la popolazione della Costiera Amalfitana fece ritorno a casa. Dopo poco tempo (siamo nel settembre 838) fu proclamata la Repubblica Marinara di Amalfi guidata da Comes Pietro il quale unisce sotto lo stesso vessillo un territorio compreso tra Gragnano e Chiunzi nella parte interna, e tra Cetara e Capri sulla Costa.

Dalla fondazione della Repubblica Marinara di Amalfi inizia un periodo di prosperità per tutta la Costiera Amalfitana, infatti Amalfi divenne sede dell'Arcivesciovado e del governo centrale; Atrani residenza della nobiltà cittadina; Minori un centro produttivo e commerciale; Maiori sede della Dogana; Scala patria di ricche famiglie; Conca dei Marini, Praiano e Furore sede di scali marittimi e scuola Nautica. Vediamo quindi la Costiera Amalfitana diventare una terra ricca e potente, ma questo stato di cose con l'ingresso dei Normanni in Italia termina e così inizia una pagina buia della storia della Costiera Amalfitana.

 Emblema Repubblica Marinara Emblema della Repubblica Marinara di Amalfi
La Repubblica Marinara di Amalfi ritorna ad essere un Ducato, i Castelli vennero saccheggiati il fenomeno del brigantaggio si estende a macchia d'olio, miseria, pestilenza e corruzione prendono il sopravvento in tutta la Costiera Amalfitana. Per alcuni secoli si susseguono eventi negativi che frenano drasticamente lo sviluppo della Costiera Amalfitana fino a quando uno spiraglio i luce si riesce a vedere quando i Borboni salirono sul trono Napoletano. Napoli fu abbellita e nella Costiera Amalfitana ripresero le attività produttive soprattutto a Positano e nelle località marittime.

Successivamente, con i viaggi dei giovani aristocratici, la Costiera Amalfitana diventa meta di visitatori provenienti da tutta Europa per arricchire il proprio bagaglio di conoscenze politiche, culturali e artistiche. Da questo momento in avanti (e siamo ai primi del '800) la Costiera Amalfitana ritorna al centro della vita artistica e culturale in Europa



Tour Costiera Amalfitana

Itinerari Turistici della Costiera Amalfitana


Costiera Amalfitana EST verso OVEST

Tour: Ravello, Amalfi, Positano, Sorrento

Costiera Amalfitana OVEST verso EST

Tour: Sorrento, Positano, Amalfi, Ravello

Effettua una Prenotazione TOUR costiera sul sito web Taxi















Posteggi Taxi

Trova i posteggi taxi di varie città e quartieri

Posteggi Taxi

Sharing Taxi

Servizio taxi per condividere corse e risparmiare soldi

www.taxxi.it

Prenota il Taxi

Prenota il taxi direttamente dal sito web ufficiale

www.taxxi.it

Tariffe Napoli

Il tariffario che determina i costi delle corse taxi

www.taxxi.it

Pubblicità Taxi

Scopri come puoi richiedere una pubblicità sul taxi

www.taxxi.it

Informazioni Turistiche

Tour Costiera Amalfitana