riforma costituzionale

Nota ufficiale
di Pasquale Varriale
La Costituzione Italiana

La Costituzione Italiana

riforma costituzionale

Ecco perchè votare SI al referendum di Ottobre lasciando perdere sterili polemiche

Le varie posizioni sulla riforma della Costituzione non fanno altro che creare incertezza. Molta politica poco dibattito.

Pasquale Varriale @VarrialeLino - 132 letture

Molte testate giornalistiche trattano il tema della riforma costituzionale, tutte (chi più chi meno) sono di parte perchè tendono ad influenzare il lettore sulla scelta referendaria, forse la caratteristica predominante che emerge è proprio quella di manipolare l'informazione per scopi elettorali. Recentemente Repubblica mette in luce aspetti di carattere politico che riguardano il Ministro Maria Elena Boschi e l'ANPI, in effetti la questione viene anche menzionata su altri portali che certamente non sono a sostegno dell'attuale esecutivo, e leggendo varie posizioni qualche certezza la si trova: i veri partigiani attualmente dovrebbero avere almeno novant'anni, molti sostenitori del NO cercano di avvalersi della NON libertà di coscienza dell'Associazione (A.N.P.I.) per diffondere attivamente la propria posizione. Ma perchè si teme questa Riforma? Io mi sono fatto un'idea personale, la mia osservazione lega due aspetti: il primo riferito ad uno specifico contenuto in Riforma, ed il secondo relativo all'opposizione di Governo. In pratica non si accetta quel principio di sussidiarietà introdotto dal diritto Comunitario, pertanto non condividendo questa scelta si esprime al contempo una indiretta sfiducia al Governo. Non è che sia così difficile capire quanto sia radicata e diffusa questa corrente anti-Europeista, anche a me l'idea non entusiasma molto. Ma in alternativa cosa c'è? Una grande forza politica del coraggio e dell'innovazione che vuole provarci per la prima volta? Per giunta; mantenendo le stesse regole delle vecchie Legislature? I trattati Internazionali oramai ci sono, non solo li abbiamo sottoscritti, ma li abbiamo anche riconfermati cedendo in ultima istanza la Sovranità Nazionale. Quindi come si fa ad uscire da questa spirale? Credo siamo giunti a quello che un astro-fisico chiamerebbe "l'orizzonte degli eventi". Ritornando ai due articoli, io non credo che Renzi e Boschi lascino la politica se gli Italiani dovessero scegliere il NO, ma potrei sbagliarmi; però che senso avrebbe per loro due restare? Tutti abbiamo espresso il desiderio del cambiamento, adesso ci viene data l'opportunità di cambiare registro! Possiamo neutralizzare certi amministratori locali inadempienti, escludendoli dai loro incarichi! Se non si cambia sempre più giovani di talento all'estero, sempre meno efficienza nella P.A., sempre più tasse, etc... Insomma la stasi!


©RIPRODUZIONE RISERVATA
Domenica 22 Maggio 2016

23